www.disinfestanti.it

La disinfestazione consapevole

Quick Menù

scheda | Disinfestazione | Insetticidi
Rivenditori |

Help Desk Help Desk INDIA


Potete ricevere un aiuto nella definizione di un problema specifico oppure avere un suggerimento per il controllo di un'infestazione. Scrivete a: disinfestanti@indiacare.it

Nel descrivere il problema è importante descrivere le condizioni ambientali del luogo ove si verifica la presenza degli infestanti.

APP INDIA

LA NUOVA APP INDIA

Problemi con topi e insetti? INDIA - lotta agli infestanti è l'App che ti fornisce indicazioni chiare, semplici e rapide su come affrontare problemi legati agli agenti che infestano gli ambienti in cui viviamo.

SCARICALA E' GRATIS
APP PER ANDROID
Download
APP PER IPHONE IPAD:
INDIA - Pest Control Solutions

Rivenditori:

Links:

India logo


Avviso

 Gli insetticidi INDIA sono  immessi in commercio solo in taniche di plastica o flaconi in coex sigillati con etichetta originale autoadesiva.

Travasare gli insetticidi in confezioni non originali e/o manometterne le etichette è un reato perseguibile per legge.

Diffidate di confezioni dall’aspetto “casalingo”. INDIA lavora secondo le norme ISO 9001 e quelle di buona fabbricazione del Ministero della Salute .



 

Cimice dei letti disinfestazione e controllo


La Cimice dei letti. Biologia. La Cimice dei letti (Cimex lectularius L.) aumenta in questi ultimi anni la propria fastidiosa presenza in alberghi, locande, bad and breakfast, pensioni e anche mezzi di trasporto pubblici.

Questo insetto era abbastanza comune in alcune nazioni europee sino ai primi anni ’50, solitamente associato a condizioni di scarsa igiene, ma non sempre. In seguito grazie alla disponibilità di insetticidi di sintesi efficaci e residuali (es. DDT) e grazie al progressivo miglioramento delle condizioni strutturali ed igieniche degli edifici, la sua presenza è andata via via rarefacendosi. Negli ultimi 6-8 anni si è assistito ad una sua ricomparsa anche in nazioni europee caratterizzate da un elevato livello di industrializzazione. Anche l’Italia deve affrontare il ritorno di questo infestante che, ricordiamo, è un ematofago obbligato, particolarmente nelle città d’arte che ricevono la visita continua di un numero elevatissimo di turisti provenienti dalle più disparate nazioni.

Questo ritorno non è sfuggito ad alcuni studiosi che sulla Cimex lectularius L. hanno presentato recentemente una comunicazione al 15° European Sove Meeting tenutosi in Grecia dal 10 al 14 aprile. Clive Bose in particolare ha cercato di analizzare i motivi di questa sempre più frequente “ricomparsa”, tra questi Bose elenca:

  1. il costante e continuo incremento della frequenza dei viaggi internazionali;
  2. le modifiche nell’impiego degli insetticidi per uso civile (in particolare per il controllo delle blatte e delle formiche), che vedi oggi preferito l’impiego di gel ed esche attrattive,
  3. la comparsa di resistenza a comuni insetticidi (studi di Fletcher, Axtell, 1993).

In realtà al momento attuale non è evidenziabile un singolo fattore quale elemento scatenante l’incremento di presenza di questo parassita ematofago (Cimex lectularius L.). Piuttosto si può essere propensi a ritenere che si stia verificando una concomitanza di più fattori.
Tra questi vi è potrebbe essere la frequente difficoltà incontrata da alcuni disinfestatori nel controllare con rapidità ed efficacia la presenza della cimice del letto. Questa difficoltà a sua volta può trarre origine dalla scarsa dimestichezza ad affrontare un insetto, sino a pochi anni, fa poco diffuso e la cui biologia non è sempre ben conosciuta.

Al fine di fornire un aiuto alla comprensione della biologia ed alla impostazione di una lotta efficace presentiamo di seguito uno scheda sull’infestante e la descrizione di un intervento effettuato presso una locanda di Venezia ove si era recentemente verificata una infestazione, ora risolta.

 

Controllo efficace della Cimice dei letti. Cimex lectularius L. (cimice dei letti, bed bug)


La Cimice del Letto è un insetto relativamente piccolo con una lunghezza di 5 mm e 3 mm di larghezza, dalla forma ovale, appiattito, colore marrone rossastro e antenne composte da 4 segmenti.

Ciclo biologico : le cimici dei letti sono insetti notturni che si nutrono esclusivamente di sangue. Il sangue solitamente viene assunto da mammifero o da uccelli. Si sviluppano nel corso di una metamorfosi graduale (uovo > ninfe > adulto). Vivono in piccoli gruppi ed hanno la tendenza ad occupare fessure e altri piccoli nascondigli.

La puntura della cimice del letto solitamente non è dolorosa e non ci si accorge di essa mentre la cimice assume il pasto di sangue. Le punture solitamente si posizionano attorno agli occhi o in altre parti del volto. Ogni maschio può fecondare più femmine nell'arco di 24 ore. Una femmina può deporre da 200 a 500 uova nell'arco della sua vita. Ne depone da 1 a 5 per giorno. Le uova impiegano da 6 a 10 giorni per schiudere e i giovani raggiungono lo stadio adulto attraverso 5 stadi ninfali. Al fine di poter passare da uno stadio al successivo le cimice devono assumere almeno un pasto di sangue. Il pasto di sangue richiede da 3 a 12 minuti per essere completato.

Il ciclo vitale delle cimici del letto si completa in 4-5 settimane quando persistono le condizioni ottimali: 75% - 80% U.R. e 28 - 30 °C. Nell'arco di un anno si possono susseguire 4 generazioni. Il periodo necessario allo sviluppo può allungarsi notevolmente quando le condizioni ambientali cambiano (ad es. la temperatura diminuisce) o per le cimici diviene difficile assumere il pasto di sangue (assenza dell'ospite). Gli adulti possono vivere per alcuni mesi senza alimentarsi, anche le ninfe possono farlo ma per un periodo di tempo inferiore.

Daisy's Tulip by Garlandcannon

Ambiente: Le cimici del letto tendono a vivere aggregate (per effetto della emissione di un feromone di aggregazione). Potendo occupano fessure ed anfratti il più vicini possibile al luogo ove trovano l'ospite; ad es. testata del letto, comodini, mobili, battiscopa . La puntura della cimice del letto può dar luogo a infiammazione e dolore. Al momento non sono noti casi certi di trasmissione di agenti patogeni all'uomo sebbene ricerche specifiche abbiano isolato numerosi microrganismi patogeni per l'uomo dal corpo di questi insetti.



La lotta alla Cimice dei letti è bene venga condotta da disinfestatori professionisti. Non di rado infatti a un apparente successo del primo intervento segue un periodo durante il quale l'infestazione persiste a scapito della applicazione dei prodotti insetticidi.



Disinfestazione della Cimici dei letti.


L’esperienza maturata da alcuni disinfestatori professionisti, per lo più in locali d’albergo infestati da Cimex lectularius, ha portato il disinfestatore a suddividere l’intervento in più fasi.

Schema di intervento:

  1. ispezione della camera ove è stata osservata la presenza della cimice alla ricerca di tutti i punti ove gli adulti e i giovani possono trovare rifugio durante il giorno: prese elettriche, canaline passacavi, retro di mobili, di quadri e stampe, struttura portante del letto, fessure tra pavimento e parete, … .
  2. Trattamento dei quadri elettrici con insetticida in polvere a base di permetrina (PULNEX).
  3. Trattamento delle fessure dei mobili, retro dei quadri e di altre suppellettili a pennello con una soluzione all’1% del formulato MICROSIN.
  4. Con la medesima soluzione trattamento delle fessure dei battiscopa e di altre crepe/fessure.
  5. Saturazione del locale mediante l’impiego di una bombola aerosolizzatrice a svuotamento totale a base di bifenthrin, tetrametrina e piperonil butossido (BIFENASE).

Questo schema di intervento consente solitamente di non dover ripetere l’intervento (a meno che non si verifichi un nuovo apporto di cimici).

In sintesi i nostri consigli, rivolti a gestori e disinfestatori che si trovano ad affrontare la cimice dei letti, sono:

  • Intervenire subito e il più drasticamente possibile al verificarsi dell’infestazione, non cercare soluzioni tampone (trattamenti parziali ed estemporanei con formulati aerosol) che solitamente non risolvono il problema e rischiano di vedere allargarsi l’area infestata.
  • Sacrificare un giorno della disponibilità della camera per evitare conseguenti ben più spiacevoli.
  • Eseguire l’intervento di disinfestazione come se si dovesse procedere allo “smontaggio” globale dell’ambiente, non trascurare ogni possibile rifugio.
  • Tenere sotto particolare controllo il locale disinfestato per alcune settimane dopo l’intervento
Vai al menù principale

Formulati insetticidi I.N.D.I.A. consigliati per il controllo delle cimici dei letti:



Si elencano alcuni prodotti insetticidi dotati di azioni utili nella disinfestazione da cimice dei letti. E' possibile visualizzare informazioni aggiuntive sugli insetticidi utilizzabili nella lotta e disinfestazione alle cimici dei letti e leggere e stampare una dettagliata scheda prodotto in formato PDF (acrobat) facendo click sull'icona che la indica: Formato PDF

Insetticidi utilizzabili contro le cimici dei letti:

 
PDF Prodotto Principio attivo Azione / Ambiente Conc. Indicativa impiego Altri infestanti controllabili
Fai click su questa immagine per visualizzare la scheda prodotto.

PULNEX

Permetrina 

 Azione insetticida residuale
 Per ambienti interni, in presenza di cavi elettrici

Tal quale  

 Blatte e formiche

 

MICROSENE

Permetrina,

tetrametrina,

PBO

 Azione insetticida rapida e priva di effetti collaterali

1% diluito in acqua e nebulizzato con cura in ogni fessura

 Blatte e formiche

Fai click su questa immagine per visualizzare la scheda prodotto. MICROSIN

 Cipermetrina, tetrametrina, PBO in

 Azione rapida seguita da apprezzabile residualità.
 Utilizzabile per esterni e per interni previa arieggiatura

1% diluito in acqua, applicato anche con pennello 

Zanzare, blatte 

Vai al menù principale



A norma della legge sul diritto d'autore e del codice civile è vietata la riproduzione delle opere digitali integranti questo sito , consistano esse in testi, immagini (ad eccezione di quelle concesse con licenza Common Creative), suoni e qualsiasi altra espressione creativa, con qualsiasi mezzo, elettronico, meccanico, telematico, per mezzo di fotocopie, stampe, microfilm, registrazioni su qualsiasi tipo di supporto magnetico o altro, senza autorizzazione scritta degli autori. Si richiama allo scopo la tutela del diritto d’autore e dei diritti connessi alla ideazione e progettazione per la comunicazione visiva, così come previsto dai D.L.29 dicembre 1992 nr.518 e D.L.16 novembre 1994 nr.685.
Foto "Grandma's bed" di Lepiaf.geo - Licenza Common Creative